[Il podcast di MR+] L’intervista a Roberto Lacorte. Tutto parte dalla passione

Una puntata molto bella perché, un po’ come quella dedicata a Luigi Mazzola, si parla di stili di vita ancor prima che di sfida agonistica. Il protagonista di oggi è Roberto Lacorte, imprenditore, pilota, velista. Anzi no, marinaio come ama definirsi. Con la sua sfida denominata Road to Le Mans, iniziata l’anno scorso e che continua anche quest’anno, ci ha dimostrato come comunicare la passione arricchisca di contenuti e di “flavour” il risultato finale

 

 

Oggi si parla di un argomento che mi è molto caro: la passione. La passione non è solo un lato del carattere, ma è un atteggiamento strategico nel business, un vero e proprio vantaggio competitivo che, a parità di tutte le altre condizioni, è in grado di fare una differenza molto evidente. Ne parlo con Roberto Lacorte, un pilota che si sta distinguendo nel panorama di vertice del motorsport italiano per l’energia con cui sta affrontando quel meraviglioso cammino che prende il nome di “Road To Le Mans”. E’ lui che ha messo in piedi il programma Cetilar Villorba Corse spingendo non solo sull’aspetto tecnico e sportivo, ma sopratutto impostando una road map di comunicazione assolutamente inusuale soprattutto qui da noi in Italia, dove il motorsport è tremendamente sottostimato in relazione alle sue capacità comunicative.

Ben due docufilm: Road to Le Mans   dove si racconta la preparazione e Our Le Mans il sequel dove è narrata, anche con momenti molto emozionanti, l’impresa incredibile di un nono posto assoluto al debutto.

E’ bello parlare ed ascoltare Roberto Lacorte perché percepisci immediatamente l’entusiasmo e la voglia di trasmettere le sensazioni, l’esperienza vissuta. La passione tende a farti condividere con gli altri, consciamente ed inconsciamente, parte del tuo mondo. E’ un meccanismo che trascina e motiva ed è quasi sempre un dono naturale. E questo Lacorte lo sa, comprende, da manager, che il coinvolgimento in un obiettivo è una carta fondamentale per vincere e la sua forza è sempre stata quella di utilizzare questo approccio sia nella sua sfera professionale che sportiva.

Anzi sono campi che non vivono separati, ma si mischiano influenzando ed arricchendo il metodo di lavoro in ogni settore della sua vita professionale e sportiva. Lui parla di valori trasversali che, insieme, aumentano automaticamente il valore di ogni singolo progetto.

Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte e Andrea Belicchi durante una seduta autografi a Le Castellet

In questo primo appuntamento con Lacorte, abbiamo anche  parlato delle caratteristiche della loro Dallara, delle evoluzioni testate ad inizio stagione e dello sviluppo che verrà fatto anche in corso di stagione soprattutto in vista dell’appuntamento clou del prossimo 16-17 luglio con la 24 Ore di Le Mans. Dopo la prova a Le Castellet dove si sono classificati al 14.mo posto e dove Andrea Belicchi ha sofferto di grossi problemi fisici, è la volta, nel prossimo week end, della 4 Ore di Monza dove debutta il forte pilota brasiliano Felipe Nasr. Quest’anno l’ELMS è incredibilmente competitivo, con squadre e piloti fortissimi che nobiliteranno ancora di più questo splendido impegno denominato “The Italian Spirit of Le Mans”.

Come ascoltare il Podcast di Motorsport Republic+

Tutte le puntate del podcast di Motorsport Republic+ le puoi ascoltare all’interno di ogni articolo dedicato, come questo, oppure collegandoti su Spreaker.com cercando la pagina del “Podcast di Motorsport Republic”. È possibile trovare e seguire la pagina anche su iTunes, Castbox.fmStitcher.com. Ma il podcast consente anche di ascoltare ogni puntata in mobilità. Durante il tuo fitness time, in macchina. Dove e quando vuoi. Per farlo è semplicissimo: scarica le app di Spreaker.com, Castbox.fm o Stitcher.com, ma puoi trovare il podcast di Motorsport Republic+ anche su Spotify nella sezione dedicata, appunto, ai podcast. Puoi abbonarti al canale per ricevere la notifica di ogni nuova puntata che potrai ascoltare in streaming o scaricare

Buon ascolto

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *