La serie: iRacing dalla A alla Z

iRacing dalla A alla Z. La quinta puntata.

Marco Della Monica 22 Dicembre 2019 212


Background
share close

Un puntatone questo: approfondiamo le questioni sui reclami, le modalità di iscrizione alle gare con le relative qualifiche e practice, ma sopratutto il nocciolo della questione iRacing per tutti i rookie: iRating e Safety Rating. Prendete carta e penna perché Renzo Olivieri si scatena e ci racconta, in questo vero e proprio tutorial tante caratteristiche uniche di iRacing

Dopo aver parlato, nella quarta puntata, di gestione di gara, punteggi, qualifiche e iRating, in questa puntata ritorniamo con più dettaglio a parlare di reclami, una sezione piuttosto articolata di iRacing.

In un momento di grande crescita del mondo della simulazione competitiva,la possibilità di avviare reclami sulla condotta di gara dei piloti e la logica di gestione degli stessi, rappresenta e rappresenterà sempre un elemento in grado di misurare la credibilità e la capacità attrattiva di un titolo nei confronti dei sim racers più competitivi e professionali.

In questa puntata Renzo Olivieri apre specificando nel dettaglio come è strutturato il reclamo in iRacing descrivendone anche i limiti strutturali.

Parliamo poi della iscrizione alle gare e alle practice che è strettamente correlata con il tipo di licenza che si ha in quel preciso momento e della interazione con il sistema di safety rating e irating che dalle practice non vengono condizionati e incisi ( a differenza dei reclami).

Nelle gare il safety rating e l’irating vengono invece coinvolti? Si guadagnano e si perdono punti? Sì e no. Nello spiegarne i principi, Renzo introduce anche il Time Trial

Pratiche, Time Trial, Qualifiche e Gara

Pratiche, Time Trial, Qualifiche e Gara sono le opzioni riservate ad ogni gara e che troviamo in questo ordine. Le pratiche sono selezionate in automatico appena ci colleghiamo a quella gara, i Time Trial sempre selezionabili mentre le Qualifiche selezionabili solo se quel tipo di gara/Campionato le prevedono. In questo caso la logica di funzionamento prevede qualificazioni ogni 15 minuti per una settimana con il tempo che vale per la griglia che può essere fissato quando si vuole nell’arco di questo tempo  e che può essere ritoccato per un numero di volte indefinito nell’arco della nell’arco della settimana. Una logica differente rispetto alla tipologia di prove che abbiamo visto nella puntata precedente.

Come ascoltare il Podcast di Motorsport Republic+

Tutte le puntate del podcast di Motorsport Republic+ le puoi ascoltare all’interno di ogni articolo dedicato, come questo, oppure collegandoti su Spreaker.com cercando la pagina del “Podcast di Motorsport Republic” o, per gli appassionati di SIM Racing, anche SimRacing Podcast . È possibile trovare e seguire la pagina anche su iTunes, Castbox.fm o Stitcher.com. Ma il podcast consente anche di ascoltare ogni puntata in mobilità. Durante il tuo fitness time, in macchina. Dove e quando vuoi. Per farlo è semplicissimo: scarica le app di Spotify, Spreaker, Google podcast,  Castbox o Stitcher e poi è semplicissimo: cerca “il podcast di Motorsport Republic+” o “Simracing podcast” e il gioco è fatto. 

Non dimenticare di abbonarti al canale per ricevere la notifica di ogni nuova puntata che potrai ascoltare in streaming o scaricare

Buon ascolto

Tag: , , .

Valuta
Avatar
Autore

Marco Della Monica

Ho sempre amato la guida e l’auto come il naturale mezzo per viverla. E sono convinto che non sono solo le moto a spostare l’anima, così come non servono cavalli in quantità industriali per divertirsi al volante. Mi intriga la fotografia, ma amo scrivere. E questo è quello che posso offrire. Momenti raccontati.

list Archivio

Post precedente
Commenti (0)

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati *