play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left

Motorsport

L’intervista a Raimondo Ricci. Correre con il simulatore aiuta veramente chi deve correre in pista?

Marco Della Monica 4 Maggio 2018 84


Background
share close

Per la serie Simracing podcast oggi incontriamo Raimondo Ricci Campione Italiano TCR Italy 2017 nella categoria TCT con la Peugeot 308 Cup. Un pilota e un simracer al quale chiediamo: correre con il simulatore aiuta veramente chi deve correre in pista?

Ho conosciuto, di persona, Raimondo all’ultima gara del TCR Italy la stagione scorsa a ottobre. A Monza ho corso nella sua stessa squadra e ho subito apprezzato la sua grande disponibilità e simpatia e, nel corso del week end di gara, ascoltato con grande attenzione la sua esperienza con l’ambiente simulativo. In questa puntata parliamo proprio, aggiungerei finalmente, della relazione che intercorre tra pista vera e virtuale.

Il mio definitivo interesse verso il simulatore di guida e i vari ambienti simulativi disponibili sul mercato è scattato durante la celebrazione del record al Ring della Renault Mégane . Il perché lo spiego anche durante la puntata, ma è in quel momento che mi resi conto che girare e comprendere le caratteristiche e i segreti di un circuito in un ambiente virtuale può tramutarsi in un importante aiuto nella realtà.

Raimondo Ricci nella sua Peugeot 308 Cup schierata nel TCR Italiano. Un modello che, comunque, paga rispetto alle concorrenti ben 50 cavalli di potenza in meno dovuti all’unità da 1.6 litri al posto di quelle da 2 litri che equipaggiano il resto delle vetture concorrenti

Raimondo Ricci non solo corre in auto, ha vinto il Campionato Italiano TCR nel 2017 con la Peugeot 308 Cup nella categoria TCT, ma è forse la figura più calzante del gentleman driver moderno: cioè colui che non potendo spendere molte ore di prove libere in giro per circuiti, si affida all’ambiente simulativo per migliorare la conoscenza e, in un certo senso, la tecnica di guida.

La postazione di guida di Raimondo Ricci
Questa è la postazione di guida progettata e costruita da Raimondo per allenarsi e per correre le gare virtuali on line. Durante la puntata ci racconterà nel dettaglio le varie caratteristiche.

In questa puntata ascolteremo i commenti, i punti di vista sui migliori ambienti simulativi e tante altre curiosità. L’esperienza diretta di Raimondo risponde poi ad un quesito molto spesso discusso tra gli appassionati: ma utilizzare il simulatore di guida ha, in effetti, un vantaggio una volta dentro un vero abitacolo di un’auto da corsa?

Come ascoltare il Podcast di Motorsport Republic+

Tutte le puntate del podcast di Motorsport Republic+ le puoi ascoltare all’interno di ogni articolo dedicato, come questo, oppure collegandoti su Spreaker.com cercando la pagina del “Podcast di Motorsport Republic” o, per gli appassionati di SIM Racing anche SimRacing Podcast . È possibile trovare e seguire la pagina anche su Spotify, iTunes, Castbox.fmStitcher.com.

Ma il podcast consente anche di ascoltare ogni puntata in mobilità. Durante il tuo fitness time, in macchina. Dove e quando vuoi. Per farlo è semplicissimo: scarica le app di Spreaker.com, Castbox.fm o Stitcher.com oppure Google podcast, Apple podcast e se utilizzi Spotify troverai la sezione dedicata proprio ai podcast. Nella app che sceglierai cerca “il podcast di Motorsport Republic+” o “Simracing podcast” 

Non dimenticare di abbonarti ai canali per ricevere la notifica di ogni nuova puntata che potrai ascoltare in streaming o scaricare.

Buon ascolto

Tagged as: , , , , , , .

Rate it
Avatar
Author

Marco Della Monica

Ho sempre amato la guida e l’auto come il naturale mezzo per viverla. E sono convinto che non sono solo le moto a spostare l’anima, così come non servono cavalli in quantità industriali per divertirsi al volante. Mi intriga la fotografia, ma amo scrivere. E questo è quello che posso offrire. Momenti raccontati.

list Archive

Previous post
Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *