play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left

Argomenti Puntate

Intervista a Pierluigi Bonora: arrivano gli incentivi auto 2021

Marco Della Monica 27 Dicembre 2020 71


Background
share close

In questa seconda incontro con Pierluigi Bonora, abbiamo commentato la recente e positiva decisione del Governo di confermare, anche per il 2021, gli importantissimi incentivi per l’auto. Molto bene la decisione dei rappresentanti dell’intera filiera auto di presentarsi uniti al tavolo di confronto con il decisore pubblico anche se, ancora, non tutti procedono insieme

E quindi, alla fine, il Governo ha varato il piano incentivi per il 2021, un piano articolato e per un totale di 420 milioni e che, finalmente, considereranno anche le fasce di emissione più alte. Il decreto è in discussione e si spera che possa essere definitivamente varato per il 31 dicembre

Dentro gli incentivi anche le endotermiche, ma solo con rottamazione

Finalmente si è compreso, grazie anche al lavoro in commissione trasporti del vicepresidente On. Gianluca Beneamati, dell’urgenza di svecchiare un parco auto tra i più vecchi d’Europa.

E allora ecco che, rottamando un’auto usata, si potrà percepire un contributo massimo di 3.500 euro (1.500 statale + 2000 del concessionario) per auto che si installano nella fascia di emissione 61-135 g/km. Per questo pacchetto ci saranno a disposizione 250 milioni di euro.

Incentivi per le “green” anche senza rottamazione

Per le elettriche e le ibride e ibride plug-in i contributi ammontano complessivamente a 120 milioni che si aggiungono al già varato ecobonus di 200 milioni e, il tutto, fino al 31/12/2021. In numeri parliamo di un contributo disponibile per la fascia 0-60 g/Km CO2 che parte dagli 8000 per scendere fino ai 2.500 Euro ai quali aggiungere il contributo delle concessionarie.

Lo schema complessivo degli incentivi 2021 sarà il seguente:

Livello emissioniContributo statale con rottamazioneContributo statale senza rottamazioneContributo concessionario con rottamazione Contributo concessionario senza rottamazione Contributo Max./Min.
0-20 gr/Km8.000 €5.000 €2.000 €1.000 €10.000/6.000 €
21-60 gr/Km4.500 €2.500 €2.000 €1.000 €6.500/3.500 €
61-135 gr/km1.500 €non presente2.000 €non presente3.500 €

La novità, già sottolineata da Gianmarco Giorda (qui la puntata del podcast), è rappresentata dall’importante stanziamento di 50 milioni dedicato ai veicoli commerciali leggeri.

La vittoria è il risultato di una rappresentanza del settore che procede unita, ma …

Per Pierluigi Bonora è strategicamente molto importante procedere uniti con tutta la rappresentanza della filiera e il fatto di aver contribuito con l’iniziativa di #FormumAutomotive è un punto di giusto orgoglio. C’è ancora strada da fare perché quello che assiste è uno spaccamento del fronte auto con chi rappresenta l’elettrico:

“uno scollamento tra il 90% della filiera e chi rappresenta l’elettrico che sta andando per suo conto e questo è sbagliato”

Pierluigi Bonora non si limita al principio, ma fa i nomi precisi. La rappresentanza dell’elettrico, Motus E, è molto molto forte, ma sembra non interessata a procedere in accordo con l’intero sistema automotive nazionale.

Un approccio non ideale perché lo scenario dell’automotive non può essere interpretato solo attraverso un unico punto di vista e:

“… in questo scollamento la politica ci gioca … “

Akio Toyoda (CEO di Toyota) e la sua dichiarazione bomba

Che l’elettrico sia così fortemente spinto anche da preclusioni ideologiche è un dato di fatto. Si vuole spingere, a livello certamente non solo italiano, verso una transizione la più rapida possibile, ad un cambio di scenario totale, senza considerare le ricadute negative.

In questo scenario la dichiarazione di Akio Toyoda (CEO di Toyota), proprio in merito al fatto che le auto elettriche rischiano di far collassare l’intero settore, si inserisce con chiarezza disarmante anche se, non senza un pizzico di interesse, considerando Toyota il Costruttore che ha sposato l’ibrido così in anticipo rispetto a tutti gli altri e che, attualmente, non ha modelli elettrici in catalogo.

Questo ed altro nella puntata di oggi (registrata alla vigilia di Natale)

Come ascoltare il Podcast di Motorsport Republic+

Tutte le puntate del podcast di Motorsport Republic+ le puoi ascoltare all’interno di ogni articolo dedicato, come questo, oppure collegandoti su Spreaker.com cercando la pagina del Podcast di Motorsport Republic o, per gli appassionati di SIM Racing anche SimRacing Podcast . È possibile trovare e seguire la pagina anche su Spotify, iTunes, Castbox.fmStitcher.com.

Ma il podcast consente anche di ascoltare ogni puntata in mobilità. Durante il tuo fitness time, in macchina. Dove e quando vuoi. Per farlo è semplicissimo:

scarica le app di Spreaker.com, Castbox.fm o Stitcher.com oppure Google podcast, Apple podcast e se utilizzi Spotify troverai la sezione dedicata proprio ai podcast. Nella app che sceglierai cerca “il podcast di Motorsport Republic+” o “Simracing podcast” 

e non dimenticare di abbonarti ai canali per ricevere la notifica di ogni nuova puntata che potrai ascoltare in streaming o scaricare.

Buon ascolto

Tagged as: , .

Rate it
Avatar
Author

Marco Della Monica

Ho sempre amato la guida e l’auto come il naturale mezzo per viverla. E sono convinto che non sono solo le moto a spostare l’anima, così come non servono cavalli in quantità industriali per divertirsi al volante. Mi intriga la fotografia, ma amo scrivere. E questo è quello che posso offrire. Momenti raccontati.

list Archive

Previous post
Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *