play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left

La serie: Simracing technology review

Simracing Technology Review. La seconda puntata

Marco Della Monica 9 Novembre 2019 33


Background
share close

Siamo alla seconda puntata di Simracing Technology Review. Continuiamo a parlare delle periferiche del passato recente e meno recente che ancora riescono a dire la loro soprattutto se, per potenziarle, ricorriamo al modding

Simracing Technology Review un podcast che, appena iniziato, promette una serie di puntate più lunga del previsto. Il fatto è che a ripercorrere la storia recente e, prossimamente, il presente, il futuro e le anticipazioni, ti rendi conto che probabilmente … non finirà più.

In questa puntata continuiamo a parlare di volanti e kit a cinghia non più in produzione, ma ancora molto validi. La serie Logitech G24, G25 o G27 oppure il Thrustmaster T300 0 T500 sono periferiche che possono letteralmente rinascere a nuova vita grazie al modding. Cioè il potenziamento delle prestazioni attraverso interventi di “fine tuning” sulla periferica stessa.

Settaggi miracolosi, ma …

I settaggi corretti amplificano la quantità di sensazioni che riceviamo durante la simulazione attraverso il volante, ma possono rappresentare anche una criticità perché un settaggio sbagliato (o forzato) rischia di “sporcare” la qualità del nostro feedback. Se da un lato ne amplifichiamo la quantità, ne peggioriamo la qualità.
E’ proprio partendo da questa voce che noi possiamo iniziare a valutare pregi e difetti di un volante. Il “colore” del suo segnale ci da una risposta piuttosto precisa delle caratteristiche della periferica e del suo setup.

Intorno a questo concetto si sviluppa la parte centrale della puntata dove abbiamo introdotto anche i concetti di “clipping”, di “Trick” e la differenza tra “volume” del gioco e “volume” della periferica arricchendo questa disamina anche con esempi concreti.

Infine abbiamo introdotto il modding nelle pedaliere attraverso l’utilizzo di potenziometri, ma in questo caso, ci siamo limitati solo ad anticipare quello di cui parleremo nella terza puntata.

Come ascoltare il Podcast di Motorsport Republic+

Tutte le puntate del podcast di Motorsport Republic+ le puoi ascoltare all’interno di ogni articolo dedicato, come questo, oppure collegandoti su Spreaker.com cercando la pagina del “Podcast di Motorsport Republic” o, per gli appassionati di SIM Racing anche SimRacing Podcast . È possibile trovare e seguire la pagina anche su iTunes, Castbox.fmStitcher.com. Ma il podcast consente anche di ascoltare ogni puntata in mobilità. Durante il tuo fitness time, in macchina. Dove e quando vuoi. Per farlo è semplicissimo:

scarica le app di Spotify, Spreaker, Google podcast,  Castbox o Stitcher e poi è semplicissimo: cerca “il podcast di Motorsport Republic+” o “Simracing podcast” e il gioco è fatto. 

Non dimenticarti di abbonarti al canale per ricevere la notifica di ogni nuova puntata che potrai ascoltare in streaming o scaricare.

Buon ascolto

Tagged as: , , , .

Rate it
Avatar
Author

Marco Della Monica

Ho sempre amato la guida e l’auto come il naturale mezzo per viverla. E sono convinto che non sono solo le moto a spostare l’anima, così come non servono cavalli in quantità industriali per divertirsi al volante. Mi intriga la fotografia, ma amo scrivere. E questo è quello che posso offrire. Momenti raccontati.

list Archive

Previous post
Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *